Banner di Testata

L’ex Amministratore Occhipinti preannuncia battaglia legale

L’ex Amministratore Occhipinti preannuncia battaglia legale

Secondo Pino Occhipinti, in merito all’assemblea dei soci di ieri, sono state commesse delle irregolarità, ecco quanto sostiene:”Alla luce di quanto accaduto ieri, ovvero, la palese e irregolare assemblea convocata presso lo studio del notaio Pera, assemblea poi svolta sul “basolato” di via XI Maggio con un numero non sufficiente per la validità della stessa, in quanto da quanto mi risulta visto che non mi è stato reso noto il verbale, erano presenti solo i soci: Francesco Gerardi, Giuseppe Biondo, Salvatore Mannone, Salvatore Stabile, Francesco Cialona e Nicolò Cascio, pari a 11,25 quote, numero non sufficiente quindi per rendere valida la seduta, che a norma dello statuto doveva essere di almeno 12 quote (2/3 del capitale sociale); non mi risulta infatti che costoro avessero alcuna delega da parte di altri soci, e in ogni caso mi riservo di verificare. Nonostante ciò, nel corso dell’assemblea alla quale mi risulta erano presenti l’avvocato Tommaso Picciotto, l’avvocato Manlio Mauro, il sig. Matteo Gerardi, il consulente di Vinci, Giulio Bellan, nonché dello stesso Luigi Vinci, i sopra elencati soci hanno proceduto alla nomina di quest’ultimo come amministratore dello Sport Club Marsala 1912.

Dopo quanto premesso, il sottoscritto comunica che, già a partire da oggi sono partite tutte le azioni legali (diffide e denunce) del caso, sia nei confronti dei soci che nei confronti di tutti coloro i quali si siano intromessi (stampa, consulenti e legali vari) a vario titolo negli aspetti societari del sodalizio. Per quanto concerne gli organi di stampa, il sottoscritto invita a smentire tutte le notizie false divulgate, ed in ogni caso di  verificarne la fondatezza. Nota dolente, ancora più pesante, l’ex DG Matteo Gerardi nonché responsabile del settore giovanile e il presunto nuovo amministratore Luigi Vinci, si sono permessi di dare ordine al magazziniere di non preparare il materiale per far svolgere la seduta di allenamento, facendo di fatto saltare la stessa che doveva essere diretta dal preparatore atletico prof. Vincenzo Panicola. Questa è un’altra azione di destabilizzazione societaria e della mia figura di amministratore unico”.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *